Fatti e cifre

Informazioni sul profilo degli adulti in difficoltà con la scrittura, sui livelli di letteratismo e sulle implicazioni sociali ed economiche

Profilo e numero di persone toccate dall’illetteratismo

Secondo il rapporto nazionale Letteratismo e competenze degli adulti, il nostro paese conta 800 000 adulti tra i 16 e i 65 anni che si trovano in difficoltà con la lettura. Quasi la metà di queste persone è nata e ha frequentato la scuola obbligatoria in Svizzera. Il 71 % delle stesse persone utilizza una lingua nazionale come lingua principale.

Gli adulti in situazione di illetteratismo provengono da tutte le classi sociali e categorie professionali. 

La percentuale di chi è toccato dalla problematica sale con l’avanzare dell’età.

Il rapporto nazionale «Lire et calculer au quotidien – Compétences des adultes en Suisse» è stato pubblicato nel 2006 dall’Ufficio federale di statistica (UFS). La relativa analisi è basata sull’inchiesta ALL 2003 (Adult Literacy - Lifeskills Survey), organizzata dall’OCSE.

Nel 2013, dieci anni dopo l’inchiesta ALL, l’OCSE ha pubblicato un nuovo studio nell’ambito del suo Programma per la valutazione internazionale delle competenze degli adulti (PIAAC). La Svizzera, diversamente da 24 altri paesi, non vi ha partecipato, in considerazione del fatto che, a partire dalle ultime due inchieste, i risultati praticamente non erano cambiati.

Livello di letteratismo

L’OCSE definisce il letteratismo come “capacità di capire e usare l’informazione scritta nelle attività quotidiane, a casa, sul lavoro e nella vita sociale, per raggiungere i propri obiettivi e sviluppare le proprie conoscenze e potenzialità” (Il letteratismo nell’era dell’informazione, 14.06.2000).

In Svizzera il 16% delle persone con problemi di illetteratismo, cioè 1 persona su 6, si situa al livello 1 di letteratismo. Secondo il sondaggio ALL 2003, i livelli 1 e 2 non sono sufficienti per affrontare le richieste di una società moderna. Di conseguenza quasi il 60% della popolazione potrebbe essere considerato in situazione di illetteratismo.

Cifre riguardanti la disoccupazione e l’aiuto sociale

Per le persone in situazione di illetteratismo il pericolo concreto di  perdere il posto di lavoro raddoppia. Il 36% delle persone registrate come disoccupate incontrano problemi nella lettura e nella scrittura e nel 18% dei casi l’illetteratismo è la causa principale della perdita del lavoro.

Il 28% delle persone a beneficio dell’aiuto sociale si trova in situazione di illetteratismo.

I costi economici dell’illetteratismo correlati con la disoccupazione superano 1.3 miliardi di franchi all’anno.

Queste cifre provengono dallo Studio BASS (2007), commissionato dalla Confederazione.

Cifre relative alle formazione professionale

1 adolescente su 7 (14%) abbandona la scuola con conoscenze insufficienti per poter portare a termine una formazione professionale (Programma per la valutazione internazioale dell'allievo, PISA OCSE 2012).

Inoltre, il 12,8% degli adulti tra i 25 e i 64 anni non ha seguito una formazione post-obbligatoria (UFS, 2013). Il 55% degli adulti tra i 25 e i 64 anni con un titolo di livello universtitario ha partecipato a una formazione continua, contro il 9% degli adulti senza formazione post-obblgatoria. In più, il 24% di quest'ultimo gruppo ha riscontrato degli ostacoli alla partecipazione a una formazione continua, contro il 7% dei diplomati di una scuola universitaria (UFS, 2011).

Si suppone che gli adulti con problemi di illetteratismo siano presenti soprattutto nella popolazione senza formazione post-obbligatoria, e questo significa che per loro le possibilità di una formazione continua nel corso della vita sono scarse.

Calendario

gio 8. giu
– 10. giu 2017
Tagung PH FHNW: Expertise von Lehrpersonen in der Domäne Schreiben
sab 17. giu
– 17. giu 2017
Tagung Dyslexie Schweiz: Von Nachteilsausgleich bis Förderung
mar 27. giu
– 27. apr 2017
Workshop: Alltagsmathematik mit neuen Technologien vermitteln
lun 3. lug
– 6. lug 2017
20th European Conference on Literacy
lun 28. ago
– 31. ago 2017
Tagung PH FHNW: Literalität und Erkenntnis im schulischen Lernen.


Mostra completo ordine del giorno